I Ramara in viaggio


I Ramara in “viaggio” sui Nebrodi

Troina. I Ramara in “viaggio” sui Nebrodi

Troina. Ogni anno, nel mese di maggio, da tempo immemorabile, accada quel accada, con il bel tempo o con il cattivo tempo, i Ramara non rinunciano al “viaggio” sui Nebrodi per andare a toccare l’alloro in omaggio a San Silvestro, il santo patrono del paese al quale sono devotissimi. Molti devoti fanno il “viaggio”, come chiamano il loro pellegrinaggio, per sciogliere un voto contratto con il san Silvestro al quale si sono rivolti per chiedergli un aiuto a superare una delle tante avversità in cui si sono imbattuti. Richiamati dal rullo dei tamburi che risuonerà oggi pomeriggio per le vie del paese, i Ramara si raduneranno al 21.30 di questa sera nel piazzale antistante la chiesa di San Silvestro da dove partiranno a piedi alla volta delle foreste di Troina sui Nebrodi. Anche quest’anno saranno circa 400 i Ramara che andranno in pellegrinaggio sui Nebrodi. Ci saranno due ali di folla lungo le strade del centro urbano ad accompagnarli dalla chiesa di San Silvestro fino all’uscita del paese dove c’è il campo di calcio. E’ una grande festa, che le ombre della notte rendono ancora più suggestiva. Percorreranno un trentina di km per raggiungere domani all’alba il campo base dove sistemeranno le loro tende. Da qui un gruppo di staccherà per andare a toccare l’alloro ad Anghira di Faccialonga, in territorio del Comune di San Fratello. E’ un pellegrinaggio faticosissimo, che spesso i Ramara fanno anche in condizioni difficilissime, quando c’è cattivo tempo. Definire il loro pellegrinaggio un’impresa eroica, non è un’esagerazione ma una constatazione. Bisogna avere dei buoni garretti per camminare chilometri e chilometri lungo sentieri impervi di notte e spesso avvolti dalla nebbia, sferzati dal vento e sotto la pioggia. Ad accompagnarli c’è sempre qualche medico. Quest’anno porteranno con loro anche uno dei 14 defibrillatori automatici acquistati dalla Fondazione Danilo Bonarrigo e dal Comune di Troina per il progetto PAD (Pubblico Acceso al Defibrillatore). “Speriamo di non doverlo usare, ma per precauzione abbiamo deciso, d’intesa con la Fondazione Danilo Bonarrigo, di portarci al bosco anche un defibrillatore”, ci hanno detto l’assessore alle politiche sociali, Giacomo Plumari, e Pier Luigi Cantagallo, di professione infermiere, che sa usare il defibrillatore, nel caso in cui un pellegrino dovesse avere un attacco al cuore.
Silvano Privitera

 

Tratto da Radio Patti.

'Nacchiota - video

Trailer Lu Principiu di li Fiesti

Ultime Testimonianze

  • ► 24 Maggio 2017, ci scrive Silvio

    Ottimo viaggio aiutati anche da uno splendido tempo, e grandissime emozioni come ogni anno.

    Leggi tutto...  
  • ► 23 Maggio 2017, ci scrive Nino

    Quest'anno il mio pellegrinaggio in onore di San Silvestro ha avuto un "sapore" particolare. Non dovevo partire....

    Leggi tutto...  
  • ► 8 Maggio 2017, Umberto ci invia questa email:


    Oggi - leggendo la e-mail che mi avete mandato -  riaffiorano in me tantissimi ricordi di pellegrinaggi come Ramaro. Ricordo, come fosse oggi, il primo viaggio - nel lontano 1982 - quando mi sono trasferito qualche anno prima.

    Leggi tutto...  
  • ► 13 Gennaio 2016, ci scrive Luigi...
    "...Ho fatto il mio primo viaggio nel 1989, ho completato l'andata e purtroppo non ho potuto completare il viaggio di ritorno per problemi ai piedi, e ricordo che se non ci fosse stato la buon'anima di Ciccio Scavone

    Leggi tutto...  
  • ► 23 Dicembre 2014, ci scrive Maurizio...
    "Il mio primo viaggio è stato nel lontano 1983, poichè mio nonno paterno era già massaro del quartiere san Basilio molti anni prima.

    Leggi tutto...  

Chi c'è Online?

Abbiamo 10 visitatori e nessun utente online

Albo dei Ramari

Cari Ramara, ho pensato di aggiungere al sito la possibilità, per quanti di voi hanno partecipato al Viaggio, di inserire il proprio nome, l’anno e se volete anche un breve, personale, punto di vista sul pellegrinaggio. E’ semplicissimo: basta andare in questa pagina e inviare una mail.
Questo ci permetterà di ricostruire la nostra storia attraverso i nomi dei fedeli che hanno animato il gruppo Ramara nel corso degli anni.
Se anche tu sei stato un Ramaro, inserisci il tuo nome nell’albo e… dillo anche a quanti non si sono ancora inseriti!

Dicono di noi

Troina. I Ramara in "viaggio" sui Nebrodi

Ogni anno, nel mese di maggio, da tempo immemorabile, accada quel accada,Leggi tutto...

Escursione etno-antropologica "solo per uomini"

Antica festa intorno ai legami fra uomo e natura. Si parte giovedì 20 alle h 15.Leggi tutto...

Menù di San Silvestro da Troina

La penultima domenica di maggio, in onore del patrono San Silvestro si svolge un' antichissima manifestazione folcloristica:Leggi tutto...
 

Perché questo sito?

Cosa c’è di più bello di qualcosa che nasce dalla passione?
E quando questa dà origine a un progetto comunicativo è ancora più bello impegnarsi per riuscire ad esprimere tale passione.

Tutto nasce dalla mia voglia di raccontare il viaggio a San Silvestro su una pagina dedicata interamente al gruppo dei Fedeli Ramara, con foto, video e riflessioni da condividere con quanti vorranno collaborare per far comprendere a tutti i non troinesi, il senso di questo nostro cammino, in un'epoca ormai lontana dai racconti fatti intorno al tavolo in cucina. Il sito nasce per coinvolgere tutti, con contenuti simpatici e accattivanti, ma anche con argomenti appassionati e impegnativi.

Nella parte più divertente, da visitare quando vuoi sorridere o per levarti qualche curiosità, abbiamo la rubrica “Lo sapevate che?”.

S5 Box

Login