Preparazione


Prepararsi al Viaggio

Vi propongo dei suggerimenti per prepararsi bene al Viaggio e riceverne i frutti più abbondanti. Credo che la miglior preparazione si possa riassumere in due punti:
Aprire il proprio cuore alla fede in San Silvestro e prepararsi all’imprevisto della fatica fisica.

 

Preparazione Spirituale

Molti partono in cerca di una soluzione ai loro problemi, altri per fuggire da qualcosa, altri ancora perché cercano risposte o conferme a questioni irrisolte e tormentate.

Tutto questo è pretenzioso, a mio avviso: il viaggio dei Rami non è un mondo fiabesco che esiste nel pensiero di molti, dove tutto svanisce per incanto.

E' un percorso abbastanza lungo, qualcuno parla di 80 km in tutto ma non ne ho matematica certezza, che ovviamente ci mette a contatto ravvicinato con le nostre debolezze, ma anche con tutte quelle capacità che la vita sedentaria e quotidiana, ci nega di utilizzare.
Il viaggio non è una cura, ma molto più semplicemente, è un balsamo per l'anima, perché ci fa entrare in una dimensione di vita che di solito non viviamo.

 Poche le mie regole che sento di voler condividere con voi:

  • Nei giorni precedenti al giovedi della partenza, ci si prepara con una buona confessione, perchè questo purifica e "ripulisce" da ciò che ci impedisce di ascoltare attentamente la voce di Dio.
  • Cercate di fare il viaggio con gioia, di non lamentarvi troppo e di accettare positivamente tutto quello che accadrà.
  • Siate sobri nel riempire lo zaino e nel preparare le vivande. Spesso si è così carichi di cose materiali da esserne appesantiti anche nel cuore. Il viaggio è l’occasione per vivere il distacco dagli agi, e godere delle cose semplici benefiche per l’anima. Il distacco ci permette di essere pienamente aperti alla grazia della fede.
  • Siate felici di farvi nuovi amici, di conoscere meglio persone, che pur vivendo vite diverse dalla vostra, sono li per la stessa vostra fede in San Silvestro. Molte amicizie sono nate proprio al viaggio e sono continuate poi nella vita quitidiana.

 

Le prime volte che partecipai al viaggio mi chiedevo come si potesse "trasportare" l'atmosfera di grande fiducia nel prossimo che si vive al bosco, durante tutto il pellegrinaggio, e far si che questo sentimento continuasse anche una volta tornati a casa... oggi sono convinto che bisogna convincersi che è possibile ed in assoluto indispensabile vivere e sperimentare la gloria di Dio e di San Silvestro, proprio quando si torna a casa, ognuno nella propria vita, nel quotidiano, al lavoro, nello studio, in mezzo a tutte quelle persone che non hanno le nostre stesse convinzioni e che quindi ci rendono meno propensi al rispetto e alla condivisione che invece ci accomuna nel Viaggio. Un viaggio lungo una vita, appunto.

 

 

Preparazione fisica

Per avere un bel ricordo del viaggio dei Rami e non rischiare di dover chiedere aiuto alle jeep di supporto, è bene parlare di consigli, precisando che questi vanno poi fatti propri e personalizzati opportunamente.
Comincio dagli aspetti strettamente tecnici (tralascio volutamente tutta la parte dedicata all'attrezzatura e alla preparazione dello zaino, perché già affrontata in altre pagine). Vi chiederete se allenamento, preparazione fisica e muscolare siano veramente indispensabili.
La risposta è no, ma con le dovute riserve.

Senza molti giri di parole, il viaggio non è una breve passeggiata, ci sono alcuni tratti impegnativi e se, come nella maggioranza dei casi, non fate mai più di 500 metri a piedi, è il caso di pensare ad un minimo di abitudine (la parola allenamento è fuori luogo) a camminare per una mezz'ora al giorno, almeno per qualche settimana prima.

Insomma, vi dico che qualche passeggiata un mese prima di partire è utile e vi farà sicuramente bene...
Lasciate che una sottile ansia di partire penetri nella mente e nel cuore.

 

 

'Nacchiota - video

Trailer Lu Principiu di li Fiesti

Ultime Testimonianze

  • ► 24 Maggio 2017, ci scrive Silvio

    Ottimo viaggio aiutati anche da uno splendido tempo, e grandissime emozioni come ogni anno.

    Leggi tutto...  
  • ► 23 Maggio 2017, ci scrive Nino

    Quest'anno il mio pellegrinaggio in onore di San Silvestro ha avuto un "sapore" particolare. Non dovevo partire....

    Leggi tutto...  
  • ► 8 Maggio 2017, Umberto ci invia questa email:


    Oggi - leggendo la e-mail che mi avete mandato -  riaffiorano in me tantissimi ricordi di pellegrinaggi come Ramaro. Ricordo, come fosse oggi, il primo viaggio - nel lontano 1982 - quando mi sono trasferito qualche anno prima.

    Leggi tutto...  
  • ► 13 Gennaio 2016, ci scrive Luigi...
    "...Ho fatto il mio primo viaggio nel 1989, ho completato l'andata e purtroppo non ho potuto completare il viaggio di ritorno per problemi ai piedi, e ricordo che se non ci fosse stato la buon'anima di Ciccio Scavone

    Leggi tutto...  
  • ► 23 Dicembre 2014, ci scrive Maurizio...
    "Il mio primo viaggio è stato nel lontano 1983, poichè mio nonno paterno era già massaro del quartiere san Basilio molti anni prima.

    Leggi tutto...  

Chi c'è Online?

Abbiamo 36 visitatori e nessun utente online

Albo dei Ramari

Cari Ramara, ho pensato di aggiungere al sito la possibilità, per quanti di voi hanno partecipato al Viaggio, di inserire il proprio nome, l’anno e se volete anche un breve, personale, punto di vista sul pellegrinaggio. E’ semplicissimo: basta andare in questa pagina e inviare una mail.
Questo ci permetterà di ricostruire la nostra storia attraverso i nomi dei fedeli che hanno animato il gruppo Ramara nel corso degli anni.
Se anche tu sei stato un Ramaro, inserisci il tuo nome nell’albo e… dillo anche a quanti non si sono ancora inseriti!

Dicono di noi

Troina. I Ramara in "viaggio" sui Nebrodi

Ogni anno, nel mese di maggio, da tempo immemorabile, accada quel accada,Leggi tutto...

Escursione etno-antropologica "solo per uomini"

Antica festa intorno ai legami fra uomo e natura. Si parte giovedì 20 alle h 15.Leggi tutto...

Menù di San Silvestro da Troina

La penultima domenica di maggio, in onore del patrono San Silvestro si svolge un' antichissima manifestazione folcloristica:Leggi tutto...
 

Perché questo sito?

Cosa c’è di più bello di qualcosa che nasce dalla passione?
E quando questa dà origine a un progetto comunicativo è ancora più bello impegnarsi per riuscire ad esprimere tale passione.

Tutto nasce dalla mia voglia di raccontare il viaggio a San Silvestro su una pagina dedicata interamente al gruppo dei Fedeli Ramara, con foto, video e riflessioni da condividere con quanti vorranno collaborare per far comprendere a tutti i non troinesi, il senso di questo nostro cammino, in un'epoca ormai lontana dai racconti fatti intorno al tavolo in cucina. Il sito nasce per coinvolgere tutti, con contenuti simpatici e accattivanti, ma anche con argomenti appassionati e impegnativi.

Nella parte più divertente, da visitare quando vuoi sorridere o per levarti qualche curiosità, abbiamo la rubrica “Lo sapevate che?”.

S5 Box

Login